Formazione 4.0: di cosa si tratta e come sono cambiate le aliquote

Hai mai sentito parlare di Formazione 4.0?
Forse sì ma non ti é chiaro come funziona? In questo articolo troverai tutte le informazioni che stai cercando oltre ad un esempio pratico che ti aiuterà nel comprendere a pieno le potenzialità di queste agevolazioni fiscali.

IL PACCHETTO FORMAZIONE 4.0

Formazione 4.0 è uno dei pacchetti previsto all’interno del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) che presenta una serie di incentivi e agevolazioni per le imprese intenzionate ad intraprendere percorsi di formazione.

Viene considerato una delle misure più importanti per la formazione dei lavoratori, attraverso questo pacchetto di agevolazioniil Governo cerca di stimolare gli investimenti delle imprese in termini di formazione del personale, circa le materie riguardanti le tecnologie abilitanti e rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle aziende.

Questi crediti d’imposta sono previsti in misura del:

70%

delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 300mila euro per le piccole imprese 

50%

delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 250mila euro per le medie imprese 

30%

delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 250mila euro per le grandi imprese 

Ci sono, però, due condizioni che si devono verificare per ottenere questo credito d’imposta:

1) le attività formative devono essere erogate dai soggetti individuati con decreto del Ministro dello sviluppo economico da adottare entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto.

2) I risultati relativi all’acquisizione o al consolidamento delle suddette competenze devono essere certificati secondo le modalità stabilite con il decreto stesso.

Spese ammissibili

È molto importate sottolineare come non tutte le spese siano ammissibili per la richiesta del credito d’imposta ed è quindi fondamentale conoscere con precisione quali sono comprese e quali no.

Le spese ammissibile al credito d’imposta sono le seguenti:

Spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione

Costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione, quali le spese di viaggio, i materiali e le forniture con attinenza diretta al progetto, l’ammortamento degli strumenti e delle attrezzature per la quota da riferire al loro uso esclusivo per il progetto di formazione.

Sono escluse le spese di alloggio, ad eccezione delle spese di alloggio minime necessarie per i partecipanti che sono lavoratori con disabilità

Costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione

Spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e le spese generali indirette (spese amministrative, locazione, spese generali) per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione

come richiedere il credito d'imposta

Il credito d’imposta deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui sono state sostenute le spese e in quelle relative ai periodi d’imposta successivi fino a quando se ne conclude l’utilizzo.

Il credito è utilizzabile, esclusivamente in compensazione, a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di sostenimento delle spese ammissibili, presentando il modello F24 attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Per capire in modo semplice il funzionamento di questo credito d’imposta, abbiamo creato una presentazione con un esempio numerico, così da rendere più chiari i benefici a cui può accedere la tua azienda.

Vuoi realizzare un progetto di formazione 4.0?

Bbetter sarà al fianco della tua azienda, con un supporto strategico dedicato.

Compila il form per metterti in contatto con il nostro team di esperti.

BeSmart

BeBrave

Bbetter

    Cliccando sul pulsante accetti il trattamento dei tuoi dati personali secondo la Privacy Policy