DIGITALIZZAZIONE AZIENDALE?
FACCIAMO CHIAREZZA

Digitalizzarsi non significa solo scrivere una mail, creare cartelle di file su un computer oppure avere una presenza sul web. Il discorso è più complesso!

Sei una PMI e non hai ancora cominciato a digitalizzarti?

Non stai ottenendo i risultati desiderati?

Vorresti ottenere risultati migliori?

La pandemia ha dato una grande spinta al processo di digitalizzazione in tutto il mondo. Anche in Italia le imprese stanno cercando di restare al passo con quest’ultima, non senza qualche difficoltà dovuta principalmente al fatto che il tessuto imprenditoriale del nostro Paese è formato per più del 90% da Pmi.

Nonostante ciò l’Italia rimane piuttosto arretrata rispetto agli altri paesi europei.

Infatti, si trova solamente al 20esimo posto su 27 con un punteggio al di sotto della media europea per grado di digitalizzazione.  (Rapporto annuale Commissione Europea).

Ad oggi quasi la metà delle Pmi italiane vive la transizione digitale come un’imposizione, nonostante i benefici in termini di performance che potrebbero ottenere.

Cosa si intende per digitalizzazione delle imprese?

Con il termine digitalizzazione aziendale si intende la capacità dell’azienda di implementare strumenti e tecnologie digitali in grado di rendere più efficienti i processi e i flussi di lavoro.

Spesso si pensa che per digitalizzarsi basti avere una presenza online o avere un e-commerce, ma non è solo questo.

In Italia, in particolare tra le Pmi, è preoccupante lo scarso tasso di utilizzo di soluzioni digitali, finalizzate a: 

1. Semplificare

2. Automatizzare

3. Smaterializzare

4. Adottare processi guidati dai dati
(data driven)

5. Ottimizzare

6. Risparmiare

7. Guadagnare competitività

L’obiettivo deve essere quello di portare la digitalizzazione all’interno dei propri processi decisionali eD organizzativi, per rendere sempre più efficiente l’azienda.

La situazione italiana

Stando alla ricerca svolta dall’Osservatorio Innovazione Digitale nelle Pmi del Politecnico di Milano risulta che, un 53% delle imprese considerate, vede la digitalizzazione come un vantaggio competitivo da sfruttare.

Per quanto riguarda il restante 47%, sta subendo in maniera passiva questo fenomeno di digitalizzazione come se fossero costretti.

Tra quest’ultime c’è un 7% delle Pmi che si rifiutano totalmente di effettuare un qualsiasi cambiamento aziendale legato all’introduzione di nuove tecnologie.

Questa istantanea mostra una realtà industriale del nostro paese che, sotto il profilo della conoscenza e della realizzazione di strategie legate alla trasformazione tecnologica, dei processi e degli asset intangibili, risulta ancora molto indietro rispetto agli altri paesi Europei.

Così non va

Come si è potuto capire la situazione in Italia non è rosea come si possa pensare.

È necessaria un’inversione di tendenza, bisogna investire nel digitale, poiché permette di avere un vantaggio competitivo non indifferente rispetto ai competitor.

Il problema è che più si aspetta e più questo vantaggio competitivo, ottenibile grazie alla digitalizzazione, sarà sempre meno strategico e diventerà l’unica soluzione per rimanere sul mercato.

La digitalizzazione permette di reagire con rapidità e flessibilità alle esigenze dei clienti, assicurandosi la sussistenza e la possibilità di conquistare nuove quote di mercato.

Inoltre, le strategie commerciali digitali possono assicurare nuove fonti d’introito. Chi invece rimane ostinatamente aggrappato ai modelli superati, mentre il mondo digitale acquista sempre più velocità, rischia di ‘perdere il treno’. 

 

Risulta quindi fondamentale intraprendere un percorso di digitalizzazione adatto alle caratteristiche della propria attività avvalendosi di consulenti esterni che ti possano aiutare a portare la tua attività allo step successivo.

PERCHE' DIGITALIZZARSI?

Non vogliamo convincerti a parole, ma con i fatti.

Da uno studio condotto dall’Osservatorio Innovazione Digitale nelle PMI del Politecnico di Milano, ha evidenziato come le organizzazioni con un tasso di digitalizzazione più alto ottengono performance econimico-finanziarie migliori.

Infatti risulta che ottengono in media:

+28% di utile netto

+18% di profitti

+11% di EBITDA

(MARGINE OPERATIVO LORDO)

VORRESTI CHE ANCHE LA TUA AZIENDA  RAGGIUNGA  questi risultati?

Allora fatti aiutare DAL TEAM BBETTER che ti guiderà nella definizione di una strategia adatta alle tue esigenze.

Il processo di digitalizzazione è INEVITABILE e non può essere rimandato: il rischio è di diventare obsoleti e perdere TERRENO RISPETTO AI COMPETITOR!

VUOI INIZIARE UN PERCORSO DI DIGITALIZZAZIONE PER LA TUA AZIENDA CON BBETTER?

RIMANIAMO IN CONTATTO SUI NOSTRI CANALI: